Le pregiate proprietà organolettiche dell’Olio EVO delle terre vulcaniche dell’Etna è sempre più al centro del dibattito tra produzioni mediterranee di qualità. Una maggiore consapevolezza locale si unisce con successo all’attenzione internazionale, i nuovi mercati dove l’olio vulcanico avanza senza sosta.

L’Etna olivicola fa passi da giganti e si struttura sempre di più, tanti i professionisti coinvolti in quello che è un vero rilancio dell’olio etneo.

Lo scorso 22 Aprile durante la manifestazione Mediterraria Bio & Excellens, la fiera che ambisce ad essere competitor dei più grandi eventi di settore a livello nazionale, si è costituita APOLIO la prima associazione di assaggiatori d’olio dell’APO Catania (Associazione Produttori Olivicoli).

L’associazione farà da volano per il comparto Olio dell’Etna, l’olio vulcanico che vanta la particolarità di essere un distretto che ricomprende tante microproduzioni di alto livello, tutte localizzabili attorno al vulcano più attivo d’Europa.

Domani 29 Aprile alle ore 16.00 presso la Sala Palmento Arena di Ragalna (CT) l’associazione ha organizzato un incontro aperto al pubblico con i seguenti temi per conoscere meglio le regolare del nuovo disciplinare di produzione dell’Olio DOP Monte Etna ed esaminare il valore dell’olivicoltura Etnea tra sostenibilità, produzione e mercato.

L’appuntamento moderato dal giornalista Turi Caggegi prevede gli interventi di:
Salvatore Chisari sindaco di Ragalna
Giosuè Catania Presidente del Consorzio di tutela olio DOP Monte Etna
Natale Onolfo Referente in Sicilia dell’Ente di certificazione Agroqualita’
Enrico Catania Presidente Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della provincia di Catania
Giuseppe Arezzo Presidente del Consorzio Olio Dop Monti Iblei
Gaetano Aprile Direttore generale Istituto Regionale del vino e dell’olio

Dario Cartabellotta Direttore Assessorato Regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca mediterranea
Luigi Polizzi Direttore generale Dipartimento delle politiche europee e internazionali e dello sviluppo rurale del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Alla fine dell’incontro l’associazione “APOLIO ” accoglierà iscrizioni di tutti gli appassionati di olio che vogliono accrescere le proprie competenze sul mondo dell’olio.

«Creare uno strumento di partecipazione e incontri a tema, cene educativo-didattiche con abbinamento di oli e cibi, assaggi di oli di diversa provenienza, giornate di formazione con la conoscenza e lo studio del territorio e delle aziende della filiera olivicola-olearia, l’organizzazione di Concorsi che premiano le eccellenze olivicole del territorio, la possibilità di Costituzione di un Panel di Assaggiatori Professionale riconosciuto dal MIPAAF – si legge nel testo di autoregolamentazione della neocostituita associazione – L’obiettivo principale dovrà essere quello di incontrarsi, avere voglia e passione per conoscere l’affascinante mondo dell’olio, essere protagonisti di un percorso culturale che assegni la giusta dignità ad un prodotto centrale della Dieta mediterranea e che nel territorio deve sempre più marcare la qualità attraverso la promozione, divulgazione e innovazione».

https://apocatania.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.