Iniziativa e spirito pratico non mancano a Giulitta Zamperini, la giovane produttrice appena nominata Presidente dal Consorzio del Vino Orcia.

Nel 2011 Zamperini è stata tra i fondatori della delegazione Onav Siena di cui è ancora oggi parte attiva, vive e lavora a San Quirico d’Orcia nell’azienda di famiglia Poggio Grande e gli ultimi due mandati del Consorzio li ha trascorsi nei panni di Vice Presidente, accanto alla straordinaria Cinelli Colombini.

Tutti i nomi del CdA


Il triennio 2022-2025 rimescola i ruoli e oltre alla ventata di novità portata dalla neo Presidente, l cariche di Vice Presidenti sono state assegnate a Donatella Cinelli Colombini (Az.
Donatella Cinelli Colombini) e viene riconfermato Roberto Terzuoli (Az. Sassodisole).
I membri del Consiglio, oltre ai citati, sono:

  • Basta Giuseppe (Tenuta Sanoner)
  • Capitoni Angeli (Az Capitoni Marco)
  • Forte Pasquale (Az Podere Forte)
  • Giannetti Gabriella (Az. San Savino)
  • Mastrojanni Luca (Az. Mastrojanni Antonio)
  • Rovito Antonio (Az Val d’Orcia Terre Senesi)
  • Salviucci Elena (Az. Campotondo)
  • Santi Giovanna (Az. Bagnaia)
    Si conferma Segretario del Consorzio Andrea Giorgi (Az. Sampieri del Fa).


I vini Orcia DOC

La denominazione Orcia è nata il 14 febbraio 2000.
Il disciplinare di produzione comprende la varietà Orcia ottenuto da uve rosse con almeno il 60% di
Sangiovese e Orcia Sangiovese con almeno il 90% di questo vitigno. Entrambe anche nella
tipologia “Riserva”, rispettivamente 24 e 30 mesi tra botte di legno e bottiglia.
La denominazione Orcia comprende anche le tipologie Bianco, Rosato e Vin Santo.

I vini manifestano l’impegno e la passione dei produttori che nella stragrande maggioranza fanno
tutto direttamente: dalla vigna alla vendita delle bottiglie. In un’epoca di globalizzazione, il vino
Orcia è ancora un prodotto familiare, fatto da chi vive in mezzo alle vigne, nel rispetto della natura e
con ottime competenze di enologia e viticultura.
Sono 153 gli ettari di vigneti dichiarati su un potenziale di 400 ettari. La produzione media annua si
attesta intorno alle 255.631, le cantine Orcia sono circa 60 cantine nel territorio di cui oltre 30 socie.
Il vino Orcia è prodotto in uno dei comprensori agricoli più belli del mondo, in parte iscritto nel
patrimonio dell’Umanità Unesco. 12 comuni: Buonconvento, Castiglione d’Orcia, Pienza,
Radicofani, San Quirico d’Orcia, Trequanda e parte di Abbadia San Salvatore, Chianciano Terme,
Montalcino, San Casciano dei Bagni, Sarteano e Torrita di Siena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.