Ritorna la Festa della Ciliegia a Montagnareale (ME)


Tutto pronto per la XII^ edizione della Festa della Ciliegia “Cherry Festival 2022” che si terrà domenica
26 giugno a Montagnareale, in provincia di Messina.


L’evento promosso e organizzato dal Comune di Montagnareale si avvale del patrocinio
dell’Assessorato regionale del Turismo, Sport e Spettacolo, dell’Assessorato Regionale dell’Agricoltura,
dell’Assemblea Regionale Siciliana e del Consorzio Intercomunale Tindari Nebrodi nonchè della
partecipazione e della collaborazione dell’Istituto Professionale Alberghiero di Brolo, dell’associazione
Progetto Futuro Migliore (PFM), di esperti e professionisti del comparto e di associazioni sportive e
ricreative del territorio.


Per tutti i visitatori, gli escursionisti ed i turisti ci sarà la possibilità di degustare piatti a base di ciliegia,
altri prodotti tipici locali e ovviamente le rinomate e prelibate ciliegie di Montagnareale.


La manifestazione si snoderà durante l’intero arco della giornata tra degustazioni, show cooking,
eventi culturali, sportivi, giochi tradizionali, seminari, manifestazioni musicali e di intrattenimento ed
escursioni naturalistiche.


Grande protagonista ovviamente la ciliegia di Montagnareale che ha delle peculiarità e specificità in
termini di qualità organolettiche che la rendono molto richiesta dai consumatori. Montagnareale
produce, in particolare, “la Ciliegia di Paradiso”, di gusto dolcissimo, unica nel suo genere, il cui
periodo di maturazione è compreso tra metà maggio e fine giugno.


“L’obiettivo della manifestazione, oramai consolidata e appuntamento annuale – dichiara Rosario
Sidoti, sindaco di Montagnareale – è quello di porre al centro dello sviluppo del nostro territorio,
accanto a tutte le produzioni di qualità, un frutto intorno al quale si vuole mettere in moto un pezzo
rilevante dell’economia del Comune. Oltre al consumo fresco e alla commercializzazione del prodotto
devono attivarsi delle microfiliere produttive legate alla coltivazione della nostra ciliegia che ormai si sta
imponendo anche come importante strumento di marketing territoriale e turistico.”


“Un evento che sta crescendo nella coscienza e nella consapevolezza dei cittadini e dei portatori
d’interesse del settore – afferma Anna Sidoti, Consigliere del Consorzio Intercomunale Tindari
Nebrodi – e che deve essere funzionale a valorizzare il nostro patrimonio enogastronomico,
naturalistico e culturale, costituendo al contempo un volano formidabile per la promozione turistica e lo
sviluppo economico di tutto il comprensorio”.


Tra gli appuntamenti cruciali della giornata vi è il seminario dal titolo “La ciliegia di Montagnareale,
storie, tradizione e nuove opportunità per la creazione di microfiliere produttive ed interazioni
sull’attrattività turistica del comprensorio” che si svolgerà alle 11.00 presso l’Aula consiliare del
Comune.

Interverranno: Rosario Sidoti, Sindaco di Montagnareale; Francesco Calanna, Presidente
del GAL”Nebrodi Plus”; Anna Sidoti, Consigliere del Consorzio Intercomunale Tindari Nebrodi; Mario
Liberto, agronomo, scrittore ed esperto enogastronomico; Francesca Cerami, Direttore dell’Idimed
(Istituto per la promozione e la valorizzazione della Dieta Mediterranea; Silvio Scuto, patron del
Ristorante “Taberna di Arnaldo”; Giuseppe Colella, titolare dell’Agriturismo “Santa Margherita” di
Gioiosa Marea (ME). Modererà Michele Balistreri, direttore responsabile del quotidiano online All
Food Sicily.

Programma


Dalle ore 16.00 si svolgeranno i cooking Show che vedranno la partecipazione dell’Associazione
Cuochi di Messina, diretta da Rosaria Fiorentino che ha coinvolto chef di spicco del territorio, che
presenteranno dei piatti d’autore in grado d’innovare l’alimento ciliegia verso nuovi orizzonti di utilizzo,
offrendo spunti interessanti sul versante culturale e antropologico prima ancora che gastronomico.
Protagonisti saranno: lo chef Silvio Scuto della Taberna di Arnaldo di Montalbano Elicona, uno
chef attento alle materie prime locali e agli aspetti salutistici. Identità, territorio e sostenibilità sono infatti
le sue parole d’ordine e la Pastyry Chef Isabella Catalano, della Pasticceria “Bottega Reale
Ciancio” di Tortorici, membro di “Duciezio”, l’associazione capofila della tutela della tradizione dell’ars
dolciaria siciliana.

Concluderà il giovane Antonio Laganà che dopo avere maturato esperienze
professionali nel campo della ristorazione in giro per l’Italia è tornato a Montagnareale avviando l’attività
“Pastart”.


Alle 17.00 un momento di animazione dello storico ed esperto della coltivazione delle ciliegie in
Sicilia, Mario Liberto che narrerà ai partecipanti la storia della ciliegia di Montagnareale e il ricettario in
ordine all’impiego della ciliegia nei piatti della tradizione. Seguirà un’analisi sensoriale dettagliata per
comprendere le caratteristiche organolettiche e salutistiche delle ciliegie e riconoscerne qualità, pregio
e valore.


In serata gli eventi musicali e di teatro, tutti nel centro di Montagnareale.
Alle 19:30 inizierà l’esibizione delle fisarmoniche di Giuseppe Fornaro e Giuseppe Pagano; alle ore
20.00 si svolgerà il concerto della band Atmosfera Blu. La Festa si concluderà col grande teatro di
narrazione. Alle ore 22.00 va in scena Salvo Piparo, che accompagnato al pianoforte da Ornella
Cerniglia, metterà in scena “Cuntastorie”, un monologo che sarà anche una lezione sulla bellezza della
nostra terra. Una performance, quella dell’attore palermitano che si è recentemente esibito al teatro
Biondo di Palermo ed a Segesta, legata alla tradizione popolare siciliana.


Sarà possibile per l’intera giornata programmare escursioni lungo i sentieri tra i più piacevoli dei
Nebrodi (Rocca Saracena, Mulino Capo, Sorgente Usignolo) che saranno curate dall’Associazione
PFM di Patti previa prenotazione, per info contattare su whatsapp il numero 3202281888.

https://www.comune.montagnareale.me.it/montagnareale/po/mostra_news.php?id=57&area=H

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.