La Strada del Vino e dei Sapori del Trentino sbarca in Sicilia.

Dal 29 al 31 luglio, infatti, l’Associazione che riunisce oltre 300 realtà del comparto turistico ed enogastronomico trentino, sarà protagonista del “Terre Sicane Wine Fest”, manifestazione promossa dalla Strada del Vino Terre Sicane e da altri enti e istituzioni locali dedicata ai vini sicani e ai sapori del Belice, in programma all’interno del Chiostro medievale dell’Abbazia Santa Maria del Bosco di Contessa Entellina, in provincia di Palermo.

“Un gemellaggio – spiega Sergio Valentini, Presidente della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino – nato grazie al lavoro di network portato avanti dal nostro rappresentante Francesco Antoniolli all’interno della Federazione Nazionale delle Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori d’Italia, dove ricopre il ruolo di Vicepresidente, che rappresenta una grande opportunità di promuovere ulteriormente il nostro lavoro ed i nostri associati oltre i nostri confini provinciali e di attivare scambi proficui di esperienza e know how con una realtà molto interessante del comparto”.

Programma

Durante la tre giorni siciliana sono in programma banchi d’assaggio, masterclass ed esperienze.

La Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, in particolare, verrà coinvolta in una degustazione dedicata ai vini bianchi trentini proposti insieme ai vini di Donnafugata; in una degustazione dei vini trentini “testimonial” – e dunque Teroldego Rotaliano, Marzemino, Müller Thurgau, Nosiola e, ovviamente, Trentodoc – in abbinata a vini siciliani e di un convegno dal titolo “Lentezza è bellezza”, dove è previsto un intervento di Vera Rossi, consigliere dell’Associazione, per raccontare i progetti turistici “slow” portati avanti negli ultimi anni e i prossimi in programma.

In tutto, quindici le cantine socie che hanno aderito a questa opportunità, in rappresentanza dei vari territori che compongono l’Associazione: Agraria Riva del Garda, Azienda Agricola Endrizzi Elio e F.lli, Azienda Agricola Marco Donati, Azienda Agricola Maso Grener, Cantina d’Isera, Cantina Endrizzi, Cantina La Vis, Cantina Mori Colli Zugna, Cantina Roverè della Luna Aichholz, Cavit, Cembra cantina di montagna, Cesarini Sforza, Gaierhof, Maso Poli, Villa Persani. Diciotto, in particolare, le etichette in degustazione, proposte in mescita da sommelier AIS, che potranno così rispondere a tutte le curiosità del pubblico di appassionati presenti.

“Vini da vitigni autoctoni, piccole denominazioni e grandi classici – commenta Michele Buscemi, Presidente dell’Associazione “Enonauti”, coordinatrice dell’evento – che, in pieno stile con le produzioni proposte al “Terre Sicane Wine Fest”, sono espressione di comunità locali e tradizioni”.

www.terresicanewinefest.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.