Il 17 giugno 2022 è una data che Antonella La Scala e Enzo Piedimonte non potranno mai dimenticare e che segna la realizzazione del sogno più grande, l’apertura di Piedimonte 1.0 la pizzeria contemporanea che porta il nome del pizzaiolo napoletano.

“A 11 anni ho preparato la prima pizza e ho capito subito che sarebbe stato quello il mio futuro – racconta Piedimonte -. A 24 anni mi sono trasferito in Sicilia. Questa terra mi ha conquistato e a Rodia, in questo piccolo angolo di mondo, stupefacente per la sua bellezza, ho trovato tutto quel di cui ho bisogno. Solo qui poteva nascere la pizzeria che porta il mio nome e sono orgoglioso di aver portato a Messina la vera tradizione della pizza napoletana”.

Rodia, l’atmosfera del borgo marinaro

Il locale, completamente rinnovato, sorge a Rodia, dinanzi al mare, nel cuore del borgo marinaro, situato nella periferia settentrionale del comune di Messina, e prende il posto dell’ex Ritrovo La Scala in cui Enzo Piedimonte lavorava come pizzaiolo.

Di quel locale restano solo le mura. Si tratta di un progetto completamente nuovo, a cui Piedimonte lavora incessantemente da tanti mesi.

L’ambiente è moderno – con arredi di design contemporaneo, che spiccano tra i pavimenti chiari – e molto luminoso grazie alle ampie vetrate che guardano all’orizzonte. L’ampio dehors con vista mare offre la possibilità di pranzare e cenare all’aperto nelle calde giornate estive.

L’offerta gastronomica punta all’eccellenza.

Enzo Piedimonte ha selezionato i migliori prodotti della terra, i salumi, i formaggi e, grande novità, anche il miglior pescato.

Un menù di eccellenze locali entrerà a far parte della proposta del ristorante curata dallo chef Alessandro Pagliaro.

Pizze e impasti

Il menù della pizzeria spazia dalle pizze tradizionali partenopee.

La Marinara con pomodoro San Marzano, olio extravergine di oliva, aglio, origano e basilico, e le altre pizze gourmet sapranno ingolosire il popolo di foodlovers.

Su tutte spicca la preziosa pizza “Foglia d’Oro” in cui l’oro alimentare conferisce un tocco regale alla pizza bianca farcita con stracciatella, gambero di nassa, uova di salmone selvatico e lemongrass.

Gli impasti, leggerissimi e molto digeribili, sono preparati con un mix di farine selezionate e hanno una maturazione a temperatura controllata di 76 ore.

Nel menù non poteva mancare la tradizionale pizza fritta e ripiena che ha fatto di Enzo Piedimonte l’artista dello street food negli eventi siciliani legati al cibo di strada.

Sempre in tema di street food, si possono gustare anche il pane cunzato, gli arancini, i pitoni fritti e alcune golose novità come i cappelli di pasta pizza fritti e ripieni.

Anche l’offerta del ristorante è ampia e pronta a soddisfare tutti i palati. L’obiettivo è quello di rendere indimenticabile l’esperienza in riva al mare.

Si può optare per un freschissimo crudo di pesce, per un fritto di mare realizzato ad arte servito con maionese all’erba cipollina.

Si potrà scegliere lo spaghettone di Gragnano con vongole e bottarga, il raviolo nero ripieno di baccalà o il calamaro alla Malvasia.

“Sono davvero emozionato – ha commentato ancora Piedimonte – ho realizzato il mio grande sogno. Sin da ragazzo ho lavorato sodo con grande umiltà e passione, mi sono fatto da solo e, quando ho aperto le porte del mio nuovo locale, ho provato una grandissima felicità”.

Piedimonte che, da alcuni anni è il responsabile dell’area pizzeria pasticceria e friggitoria di Casa Sanremo (l’area ospitalità del Festival della Canzone Italiana) in questi giorni sbarcherà con la sua pizza napoletana anche a Roma.

Il nuovo progetto sarà in collaborazione con il collega Carmelo Pistritto gestirà la pizzeria Piedimonte Pistritto 3.0 presso l’Isola del Cinema Food.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.