Il mondo dell’imprenditoria e i casi pratici di aziende locali diventano spunto di riflessione per i giovani studenti dell’Università di Catania.

Ieri a Palazzo delle Scienze, presso il Dipartimento di Economia e Impresa, la Professoressa Sonia Giaccone ha tenuto una lezione di Trade and Sales Management nel corso di laurea triennale in Economia Aziendale, portando in aula il caso aziendale de La Truccheria Cherie.


A trasmettere la sua testimonianza il make up artist e imprenditore Orazio Tomarchio, da 20 anni a capo della struttura organizzativa della “sartoria del make up cucito su misura”, sviluppata con diverse formule commerciali con più di 10 punti vendita in tutta la Sicilia tra franchising con “Make up Room” e concessioni di vendita con le “Boutique in Shop”.

Diversi i temi trattati durante la lezione: dal marketing relazionale al retail, per passare al sistema dei valori aziendali ed alla brand identity e finire su offerta e posizionamento del prodotto.


Tra i punti di forza analizzati in aula, la gestione strategica delle vendite e le logiche di sviluppo commerciale dell’impresa.


Per Orazio Tomarchio la relazione umana, la soddisfazione delle esigenze, la fiducia e i rapporti stabili e duraturi con la clientela rappresentano un fattore ancor più rilevante della vendita in sè: «Per La Truccheria Cherie il primo obiettivo non è il ricavo, ma la relazione – afferma il make up artist e continua – all’interno della nostra azienda sentiamo l’esigenza di soddisfare i bisogni individuali, ascoltare ogni necessità, descrivere i prodotti in modo accurato e meritare la fiducia dei nostri interlocutori.


Il make up rappresenta un modo per esprimere la propria personalità e grazie al make up ogni donna ha la possibilità di valorizzare non solo l’aspetto fisico, ma anche il suo mondo interiore.

Lo sviluppo di una visione strategica che vada oltre il “guadagno” – continua Tomarchio – rappresenta per noi un importante punto di partenza ed è per questo che oltre alla vendita ci occupiamo di consulenze, formazione e bene comune, come la sostenibilità ambientale, lo sviluppo di campagne di prevenzione al tumore ovarico con l’associazione Acto e il supporto alle donne che hanno subito violenza attraverso dei corsi di auto trucco gratuiti».


Non solo vendita ma anche reclutamento del personale, formazione e sviluppo delle competenze individuali: «Per creare la giusta sinfonia serve un’orchestra, non è possibile andare avanti da soli.

Il team Cherie è composto da personale attento, competente e formato.

Il lavoro di squadra è alla base del nostro successo, tra di noi c’è sintonia, disciplina e motivazione.

Ringrazio di cuore la Professoressa Sonia Giaccone per questa bellissima opportunità di crescita che ci consente di aumentare uno scambio reciproco di conoscenze».

«Nell’ambito di diversi insegnamenti tenuti nel Dipartimento di Economia e impresa – afferma la Professoressa Sonia Giaccone -si presta molta attenzione al mondo imprenditoriale del nostro territorio.

L’analisi di casi pratici in aula e i momenti di incontro organizzati con i rappresentanti del mondo delle imprese rappresentano preziose opportunità per consentire agli studenti di utilizzare le conoscenze apprese in aula per comprendere le strategie adottate e le problematiche affrontate dagli imprenditori, sviluppando anche capacità critiche».

La lezione è proseguita nel pomeriggio con una visita aziendale all’interno de La Truccheria Cherie in Via Vittorio Emanuele Orlando 35 dove gli studenti hanno potuto osservare il layout del punto vendita, le dinamiche di interazione con il cliente durante la visita in negozio, ed hanno altresì assistito alla realizzazione di alcuni prodotti.
Per i partecipanti un gadget originale e responsabile: il profilattico prodotto da La Truccheria Cherie, mezzo efficace di prevenzione dall’Hiv e dalle infezioni sessualmente trasmissibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: