SalinaDocFest, il festival del documentario narrativo, fondato e diretto da Giovanna Taviani
approderà sull’isola di Salina dal 15 al 18 Settembre. Il tema scelto come filo conduttore di questa
sedicesima edizione è ‘Diaspore, Incontri e Metamorfosi’ e offrirà diversi spunti per ripensare lo
scenario storico contemporaneo attraverso l’idea del viaggio.
Il consueto concorso cinematografico nazionale che accompagna ogni edizione del Festival quest’anno
vuole invece indagare le tematiche della tutela ambientale, il premio nazionale Isole.Doc verrà
assegnato al regista che meglio avrà saputo interpretare il tema scelto per la sedicesima edizione del
concorso: ‘Uniti per l’Ambiente’.
Tante le novità in programma per il 2022, a cominciare dalle due sezioni speciali: una dedicata
all’ambiente con l’obiettivo di indagare il rapporto tra energie isole e vulcani, realizzata in partnership
con Green Salina Energy Days, l’altra realizzata con il patrocinio dall’Assessorato delle Attività
Produttive della Regione siciliana, pensata per valorizzare le piccole realtà produttive alimentari
dell’isola attraverso il racconto di un volto inedito del territorio e delle sue eccellenze tradizionali.

Il progetto speciale


Il progetto ‘Speciale Tradizione e Innovazione nella cucina eoliana / 1° Salina’, realizzato con il
contributo di Regione siciliana – Assessorato delle Attività Produttive e ideato da Giovanna Taviani e
Daniele De Michele (in arte Donpasta) punta alla valorizzazione delle eccellenze agroalimentari
eoliane attraverso produzioni cinematografiche, spettacoli musicali e incontri che celebrano l’unione
tra il documentario e le realtà produttive dell’isola.
“Affidarsi al cinema per raccontare l’agroalimentare e le eccellenze produttive del nostro territorio –
spiega Mimmo Turano, assessore alle Attività produttive della Regione siciliana – è una scelta
obbligata se consideriamo lo straordinario connubio tra cinema e cibo e come quest’ultimo ha
saputo raccontare il nostro Paese e la Sicilia attraverso la cultura gastronomica. L’obiettivo è creare
un’osmosi proficua tra territorio e cinema e cinema e territorio. Le Eolie, come altri territori
siciliani, sono in grado di offrire alla produzione cinematografica le loro eccellenze agroalimentari ma anche storie straordinarie di impegno e dedizione. Storie e prodotti di successo che meritano di
essere raccontati”.
Un percorso ambizioso che si propone di costruire un viaggio a tappe e punta a coinvolgere nei
prossimi anni l’intero arcipelago delle Isole Eolie. La prima tappa è dedicata a Salina, dove produttori
e trasformatori eroici attraverso le loro storie offrono un racconto poetico dell’isola, della filiera, del
prodotto agroalimentare e delle eccellenze territoriali.
Il cappero, la malvasia, le granite, il vino, l’olio, le conserve salate e le conserve dolci saranno
protagoniste insieme ai loro produttori e ai territori del documentario ‘Donpasta alle Eolie // Primo
capitolo: Salina’ e di un suggestivo spettacolo, uno degli appuntamenti più attesi della sedicesima
edizione del SalinaDocFest, che si terrà nella piazza principale di Malfa Sabato – 17 Settembre 2022.

Il documentario


Il documentario ‘Donpasta alle Eolie // Primo capitolo: Salina’ nato da un’idea di Giovanna Taviani,
direttrice artistica del SalinaDocFest e Donpasta, con la regia di quest’ultimo, vuole raccontare la
tipicità del prodotto enogastronomico di Salina attraverso la narrazione delle attività di produttori,
chef e trasformatori selezionati con l’aiuto di Marzia Beninati, isolana doc e attenta conoscitrice delle
produzioni alimentari delle Eolie, che cura la direzione organizzativa del SalinaDocFest.
“La produzione enogastronomica in Italia e in particolar modo in Sicilia offre spunti narrativi
originali e interessanti – racconta Giovanna Taviani, regista e direttrice del SalinaDocFest – Quello
che abbiamo voluto realizzare a Salina è un racconto corale che punti non solo a valorizzare e
raccontare le eccellenze di questa isola sospesa tra mare e terra ma anche a far conoscere il volto e le
storie degli uomini e delle donne che rendono possibili le piccole produzioni alimentari con un lavoro
eroico, lontano da schiaccianti logiche di mercato. Con il nostro documentario e con la produzione
dello spettacolo, che si terrà il 17 Settembre a Salina, abbiamo voluto dar voce a chi coltiva, semina,
raccoglie, produce e crea prodotti unici su quest’isola e alla loro instancabile passione.”
Uno sguardo attento ai saperi e alle antiche memorie ma che punta a far emergere affascinanti
sviluppi contemporanei dei prodotti tradizionali. Una vetrina d’eccezione e un’occasione di visibilità
unica per le eccellenze del territorio che hanno saputo innovarsi e rendersi interessanti attraverso
nuovi linguaggi o inaspettate trasformazioni.

Lo spettacolo


Grande attesa anche per lo spettacolo dedicato alle eccellenze dell’isola: una performance artistica a
cura di Donpasta chef, teorico del cibo e regista, in cui verranno raccontati cucinando a ritmo di
musica paesaggi, prodotti, lavorazioni e coltivazioni dell’isola attraverso le immagini del documentario
‘Don Pasta alle Eolie // Primo capitolo: Salina’. Uno spettacolare show tra musica e cucina che

trasformerà la piazza di Malfa in un affascinante palcoscenico estemporaneo per il racconto e la
valorizzazione delle eccellenze gastronomiche delle produzioni agroalimentari dell’isola verde delle
Eolie.
Lo spettacolo sarà ospitato all’interno della sedicesima edizione del SalinaDocFest che si terrà a Salina
dal 15 al 18 settembre ed è previsto per Sabato – 17 Settembre alle 21,30 nella piazza principale di
Malfa.

Il programma del SalinaDocFest 2022


Tanti gli attori e i registi italiani e internazionali che ogni anno popolano la kermesse – quest’anno
arriveranno a Salina Ricky Tognazzi, Giuseppe Fiorello, Giuseppe Tornatore, Leonardo Di Costanzo, e
altri ancora – così come tanti sono gli appuntamenti tra cinema, natura e cultura a cui poter
partecipare durante la tre giorni: dalle proiezioni dei documentari in concorso, agli appuntamenti
“eno-cinema” (incontri con i protagonisti del Festival accompagnati dalla degustazione di vini
dell’isola), all’omaggio per i 100 anni dalla nascita di Vittorio Gassman e Ugo Tognazzi, agli incontri
letterari, fino al premio speciale a Giuseppe Tornatore per il pluripremiato documentario Ennio, che
verrà anticipato da un dj set dell’Associazione compositori italiani dedicato alle colonne più famose
della storia del cinema. Morricone.
Durante il SalinaDocFest sarà inoltre possibile visitare le caratteristiche cantine dell’isola e conoscere
attraverso visite guidate le più interessanti realtà di produzione gastronomica artigianale.
Tutti i dettagli sul programma e sulle attività realizzate nell’ambito del progetto Speciale Tradizione e
Innovazione nella cucina eoliana / 1° Salina, sono consultabili sul sito: https://www.salinadocfest.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.